"Stipendi sempre in ritardo per gli operatori ecologici", l'Usb chiede audizione

Aldo Mucci: "E' un pregiudizio per i diritti costituzionalmente garantiti degli utenti ad avere un servizio di igiene ambientale"

Il risultato di una passata protesta degli operatori ecologici (foto ARCHIVIO)

"Il sistematico ritardo nel pagamento degli stipendi ed i salari bassissimi". L'unione sindacale di base, di cui è responsabile Aldo Mucci, a tutela dei netturbini che prestano servizio a Lampedusa, chiede un'audizione all'Anac dell'assessorato regionale all'Energia e Servizi di pubblica utilità ed all'Anci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il frequente ritardo negli adempimenti contrattuali di natura economica da parte delle aziende Iseda, Seap e Sea che operano nel Comune di Lampedusa - scrive il sindacalista Aldo Mucci - è un pregiudizio per i diritti costituzionalmente garantiti degli utenti del servizio di igiene ambientale. Accanto a questa drammatica realtà, aggiungiamo i bassissimi salari percepiti dai lavoratori e la cronica incapacità, da parte delle imprese, di adempiere con puntualità agli obblighi contrattuali. Ciò è la conseguenza dei mancati trasferimenti economici dovuti dalla Regione sicilia all'amministrazione comunale e quest'ultima alle imprese. Un sistema inaccettabile che dura da molti anni e che produce disservizi e confusione", 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento