Investe e uccide una turista, arrestato il "pirata" della strada: è un 23enne senza patente

La quarantanovenne, di Pinerolo nel Torinese, è stata soccorsa e trasportata al Poliambulatorio. Non c'è stato neanche il tempo per provare un trasferimento, con elicottero del 118, in una struttura sanitaria meglio attrezzata. Il ragazzo è accusato di omicidio stradale

(foto ARCHIVIO)

Una quarantanovenne di Pinerolo, in provincia di Torino, in vacanza sull'isola di Lampedusa è stata investita in contrada Terranova. La turista è morta dopo essere arrivata al Poliambulatorio, poco dopo mezzanotte. Chi guidava l'auto anziché fermarsi e prestare i necessari soccorsi, ha accelerato e s'è rapidamente allontanato da quella che è una zona periferica. L'automobilista "pirata" è stato poi rintracciato, grazie ad incessanti ricerche, e arrestato alle 2 circa. Si tratta di un ventitreenne, natio di Palermo, residente a Lampedusa. Un giovane che dovrà rispondere dell'ipotesi di reato di omicidio stradale. 

Il soccorso

La donna - Fulvia Morando - che, al momento dell'investimento era in compagnia di un uomo: un collega di lavoro, è stata soccorsa e trasferita al Poliambulatorio. I soccorritori si sono accorti subito del quadro clinico complicato. Non c'è stato neanche il tempo per provare un trasferimento, con elicottero del 118, in una struttura sanitaria meglio attrezzata e s'è, di fatto, compiuta la tragedia. La quarantanovenne è spirata, infatti, poco dopo l'arrivo in pronto soccorso.

Ricerche e indagini  

In contrada Terranova si sono subito precipitati i carabinieri della stazione di Lampedusa. I militari dell'Arma hanno ricostruito immediatamente l'accaduto. A quanto pare, la turista di Pinerolo stava serenamente camminando lungo il ciglio della strada quando è stata investita dall'auto. Per ore, i carabinieri hanno letteralmente scandagliato l'intera Lampedusa: un'isola che è ancora invasa da turisti. Ed è proprio durante le ricerche che i carabinieri, senza che se lo aspettassero, hanno rintracciato 4 del gruppetto di migranti che - senza alcun allarme, né soccorso - erano appena sbarcati. 

La svolta e l'arresto 

Alle 2 circa, i carabinieri di Lampedusa sono riusciti a rintracciare il ventitreenne che era alla guida della Suzuki Sj. Auto che era stata trovata abbandonata a qualche chilometro di distanza dal luogo dell'incidente. Il ragazzo era alla guida della macchina senza patente, perché mai conseguita.  E' stato arrestato. L'accusa è omicidio stradale. Dal sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d'inchiesta immediatamente aperto, il ventitreenne è stato posto agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • La tempesta tiene in ostaggio la provincia, è allerta "arancione": ecco dove resteranno chiuse le scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento