Lampedusa ed Amatrice si stringono in un "abbraccio" di solidarietà

Nella isola delle Pelagie un incontro sul tema "informazione e solidarietà" con il sindaco della cittadina colpita dal terremoto, nella seconda giornata del Premio "Cristiana Matano"

Uno scorcio di Lampedusa

Lampedusa ed Amatrice si stringono in un "abbraccio" di solidarietà. Da una parte, si aiuta chi arriva dal mare in cerca di un posto migliore dove vivere, dall'altra si dà una mano a chi ha perso la casa per il terremoto.

Nel corso della seconda giornata del Premio giornalistico intitolato a Cristiana Matano, la cronista scomparsa pochi anni fa, nell'isola delle Pelagie si è svolto l'incontro "Informazione e solidarietà: da Lampedusa ad Amatrice, l’Italia bella e ferita", moderato da Elvira Terranova. Sono intervenuti il neo sindaco dell’isola, Totò Martello e il suo collega di Amatrice, Sergio Pirozzi, la giornalista Rai Isabella Di Chio, Vittorio Di Trapani, segretario Usigrai, e Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa che ha assistito e aiutato tanti migranti.

Al campo sportivo "Piergiorgo Frassati", alle 19, prevista invece la manifestazione "Un pallone per amico", partita tra giovani lampedusani, migranti ospiti del centro di accoglienza, attori, giornalisti e musicisti. L’incontro è organizzato con il patrocinio del Coni, della Lega Serie B, della Federcalcio siciliana e con il contributo dell’Asd Atletico Lampedusa Libera.

Alle 21,30 si apre in piazza Castello, la cerimonia di consegna dei premi "Cristiana Matano", presentata dai giornalisti Alberto Matano e Isabella Di Chio. Saranno premiati cronisti nei settori stampa estera, stampa italiana, giornalista emergente. La giuria assegnerà, anche alcuni Premi speciali. Un riconoscimento andrà agli studenti delle scuole isolane che hanno partecipato al progetto "Lampedusa e l’informazione". Ospite Nadia Kibout, l’attrice di "Lampedusa beach" di Lina Prosa, presentato l’anno scorso, il comico Roberto Lipari e "I Pelagos". A latere, a disposizione visite e screning gratuiti per la prevenzione oncologica dell’Asp di Palermo in collaborazione con l’associazione onlus «Occhiblu». L’Azienda sanitaria ha messo su a Lampedusa un villaggio della salute dove lavorano 20 tra medici, infermieri ed operatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento