Caso Mare Jonio, c'è il secondo indagato: Casarini finisce sotto inchiesta

Il verbale è stato interrotto e sono state mosse le stesse contestazioni del comandante

Luca Casarini

Il procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, e il pubblico ministero Cecilia Baravelli hanno iscritto nel registro degli indagati il capo missione della Ong Mediteranea Luca Casarini, ex leader dei no global.

La decisione è stata presa dopo sette ore di interrogatorio in qualità di testimone. Il verbale, come prevede il codice, è stato sospeso. A Casarini vengono mosse le stesse contestazioni del comandante della Mare Jonio, Pietro Marrone, vale a dire favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e rifiuto di obbedire all'ordine imposto dalle autorità di arrestare l'imbarcazione. 

L'interrogatorio, in qualità di persona sottoposta a indagini, sarà ripetuto la prossima settimana in Procura, ad Agrigento, e sarà necessaria l'assistenza di un difensore. 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento