L'investitore del Giro d'Italia al riesame, la difesa: "Scarceratelo"

L'avvocato Salvatore Maurizio Buggea, questa mattina, ha chiesto la revoca degli arresti domiciliari: "Nessuna esigenza cautelare, è stato un episodio occasionale"

"Non può reiterare il reato in nessun modo, è stato un corto circuito che gli è capitato una volta in settanta anni di vita. Ha chiesto scusa e ha ammesso le sue colpe, non ci sono più esigenze cautelari". L'avvocato Salvatore Maurizio Buggea, questa mattina, ha chiesto ai giudici del tribunale del riesame di rimettere in libertà Gaetano Agozzino, 70 anni, finito agli arresti domiciliari il 9 maggio con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali colpose. 

Forza il blocco dell'Anas e investe motociclista, arrestato settantenne

Agozzino è accusato di avere rimosso le transenne che erano state poste, a presidio della carovana di bici e mezzi di servizio al seguito della tappa agrigentina del Giro d’Italia, investendo con la sua Fiat Stilo un motociclista che è tuttora in coma. L'incidente è avvenuto il 9 maggio.

Le indagini, coordinate dal procuratore aggiunto Salvatore Vella e dal pm Paola Vetro, vanno avanti anche per comprendere a che titolo il motociclista quarantottenne di Sambuca, che lotta fra la vita e la morte anche se le sue condizioni sono in leggero miglioramento, avesse il pass per stare dentro il tracciato con la sua Bmw visto che l’organizzazione del Giro ha dichiarato ai pm di non avergli concesso alcun accredito. Agozzino, in occasione dell'interrogatorio di convalida davanti al gip Malato, ha spiegato di avere perso la testa perché gli addetti dell’Anas gli avevano detto che avrebbe dovuto aspettare molte ore prima di potere rientrare a casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Convalidato l'arresto del settantenne

“Ero andato a Maddalusa per fare jogging, al rientro ero molto stanco e volevo tornare a casa. Mi hanno detto che sarei dovuto restare lì per ore, ero sfinito e ho perso la testa. Sono mortificato e dispiaciuto per quello che è successo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento