L'incidente sul percorso del Giro d'Italia, il motociclista aveva il pass: ancora indagini

Stamani, si terrà l’udienza di convalida dell’arresto  di Gaetano Agozzino, il settantenne che, alla guida della Fiat Stilo, ha forzato il varco sulla statale 640 

L'auto coinvolta nell'incidente stradale

Aveva titolo per stare sul percorso della quinta tappa del Giro d’Italia e aveva un pass. Ne è convinta la polizia Stradale di Agrigento - per quanto riguarda la posizione del motociclista investito in contrada Maddalusa - che si sta occupando, con il coordinamento del sostituto Paola Vetro e dall'aggiunto Salvatore Vella, delle indagini sull’incidente che si è verificato, mercoledì mattina, lungo la statale 640 fra Agrigento e Porto Empedocle.

E' in coma farmacologico il quarantottenne di Sambuca

Anche ieri la polizia Stradale, con a capo il vice questore aggiunto Andrea Morreale, ha continuato a sentire alcuni amici del motociclista quarantottenne di Sambuca di Sicilia: un uomo che resta in coma farmacologico ricoverato all’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta.

Arrestato l'automobilista settantenne

I poliziotti e la Procura, di fatto, stanno cercando semplicemente d’appurare chi avesse autorizzato il quarantottenne. Perché questo "dettaglio", appunto, non risulterebbe essere chiaro. Stamani, intanto, si terrà l’udienza di convalida dell’arresto  di Gaetano Agozzino, il settantenne che, alla guida della Fiat Stilo, ha forzato il varco sulla statale 640. 

La Procura ha aperto un fascicolo di inchiesta 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento