Ex carcere di San Vito, Iacono: "Si intervenga per il recupero del bene"

La parlamentare nazionale del Partito democratico ha presentato una interrogazione al ministero Infrastrutture e Trasporti

L'ex carcere San Vito

La parlamentare nazionale del Partito democratico, Maria Iacono, ha presentato una interrogazione al ministero Infrastrutture e Trasporti, al fine di conoscere quali procedure si intendono portare avanti per il recupero dell'ex Carcere San Vito di Agrigento, che da quasi un ventennio versa in stato di totale abbandono.

"Lo stato di degrado della storica struttura - ha detto Iacono - ci allarma, e non poco: tantissimi cittadini hanno manifestato la loro perplessità per quanto concerne lo stato di conservazione delle mura perimetrali, tra l'altro pregiatissime, che a causa di copiose infiltrazioni d'acqua, forse causata da un non corretto deflusso delle acque che deriva dall'assenza totale di manutenzione, rischiano di collassare in più punti".

"Inoltre - aggiunge Maria Iacono – non è tollerabile che una città come Agrigento, così avara di infrastrutture e spazi di aggregazione sociale, non possa usufruire di questo 'luogo del cuore', come lo ha definito nel corso degli ultimi anni il Fondo ambiente italiano, protagonista di numerosi interventi finalizzati alla salvaguardia dell'ex carcere".

"Ci siamo rivolti al Ministero Infrastrutture e Trasporti, - conclude la parlamentare - affinchè possa, finalmente, aprirsi una trattativa concreta tra Demanio, Regione Siciliana e Comune di Agrigento, per tracciare tutti assieme una valida strategia di recupero che abbia, come unico fine, quello di restituire alla collettività spazi che appartengono alla nostra storia e che spesso sono in condizioni di abbandono".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento