Aggredita dal figlio di un paziente, paura per un'infermiera saccense

La 27enne, che da qualche tempo lavora al nord, ha riportato diverse escoriazioni

E' stato denunciato per interruzione di pubblico servizio un 30enne che ieri sera ha aggredito un'infermiera 27enne al pronto soccorso dell'pspedale Maggiore. La donna è una giovane di Sciacca che da qualche tempo lavora presso l’ospedale di Bologna. L’infermiera, secondo le prime ricostruzioni, ha riportato delle escoriazioni con una prognosi di sette giorni.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, chiamati sul posto, intorno alle 20 mentre stava praticando un'iniezione di antidolorifico a un 55enne campano con le gambe fratturate, dopo un incidente stradale, il figlio, sentendolo urlare, ha aggredito violentemente l'infermiera. A quel punto lei stessa è stata curata al Pronto soccorso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, derubato un corriere: portati via pacchi e soldi

  • Il Giro d'Italia torna nell'Agrigentino, la "corsa rosa" fa tappa in Sicilia

  • Mafia e droga, la maxi inchiesta "Kerkent": tre indagati chiedono di parlare col pm

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento