I due ventenni morti in 24 ore, l'appello dei carabinieri: "Responsabilità e prudenza alla guida"

Dal comando provinciale dell'Arma: "Serve riposare prima di partire o far guidare chi è meno stanco potrebbe evitare gravi rischi"

L'ingresso del comando provinciale dei carabinieri di Agrigento

“In attesa di ultimare gli accertamenti, purtroppo, emergono, tra gli ultimi, tragici incidenti stradali, allarmanti similitudini: l'età delle povere vittime, la dinamica apparentemente autonoma degli incidenti e l'orario (notturno o prime luci dell'alba). Il che lascia presumere, in entrambi i casi, un rientro a casa in condizioni di stanchezza". Lo hanno detto dal comando provinciale dell’Arma di Agrigento.

Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

"I numerosissimi servizi di controllo della circolazione stradale evidenziano una costante azione di prevenzione e repressione da parte dei carabinieri. Molto spesso passano inosservate all'opinione pubblica le decine e decine di denunce per guida in stato di alterazione psico fisica e le centinaia di verbali per guida pericolosa con l'uso del cellulare - hanno aggiunto sempre dal comando provinciale dei carabinieri - . Evidentemente è necessario continuare a fare appello al senso di responsabilità e alla prudenza di chi si mette alla guida. Serve riposare prima di partire o – prosegue l’appello del comando provinciale dei carabinieri di Agrigento - far guidare chi è meno stanco potrebbe evitare gravi rischi. Continueremo in una incessante sensibilizzazione nel senso nelle aule scolastiche”.

Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento