Incidente mortale in via C. Magazzeni, il parroco: "Quella buca denunciata quattro mesi fa"

Don Enzo Sazio, parroco della chiesa di San Gregorio, a pochi metri dalla quale Chiara La Mendola ha perso la vita: "I miei parrocchiani hanno i documenti che lo testimoniano. Ma in quattro mesi nessuno ha fatto niente"

Don Enzo Sazio

"Quella buca era stata denunciata quattro mesi fa, durante un incontro in parrocchia tra gli abitanti della zona e l'Amministrazione comunale. I miei parrocchiani hanno i documenti che lo testimoniano. Ma in quattro mesi nessuno ha fatto niente". Parla a tratti con la decisione di un parroco che vuole stare al fianco dei fedeli e a tratti con la rassegnazione che in queste ore sembra stia prendendo il sopravvento negli agrigentini.

Don Enzo Sazio è il parroco della chiesa di San Gregorio, a pochi metri dalla quale Chiara La Mendola ieri sera ha perso la vita in un incidente stradale. La Polizia locale sta indagando sull'accaduto; pare che a provocare il sinistro sia stata una profonda buca sull'asfalto. "Mi è sembrata la cronaca di una morte annunciata - ha detto ancora don Enzo Sazio - . Ieri sera avevo gente che piangeva in chiesa. La rabbia è tanta. Gli abitanti di questa zona, come gli abitanti del resto della città, non chiedono mica la luna. Chiedono solo di vivere in condizioni di dignità. Da quando ero parroco nel quartiere di San Michele sento parlare di una pioggia di milioni in arrivo che sarebbero serviti per rifare le strade. Intanto, però, assistiamo ad una nuova morte innocente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come raccontato da don Enzo, proprio quella buca che avrebbe provocato l'incidente di Chiara era stata denunciata da alcuni abitanti della zona almeno quattro mesi fa. Era stata portata a conoscenza anche del sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, durante un incontro tra gli abitanti e l'Amministrazione comunale. "Ieri sera ho dovuto calmare la gente. Sono tutti esasperati e arrabbiati. Come si può permettere che la vita di una ragazza venga spezza così?" ha concluso il parroco di San Gregorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento