L'incidente mortale ad Alessandria, per Ignazio sarà lutto cittadino a Santo Stefano

Domani, alle 15,30 in chiesa Madre, verranno celebrati i funerali. Il sindaco Francesco Cacciatore: "E' stata scritta un'altra pagina nera per questa piccola comunità. Non possiamo che stringerci tutti attorno al dolore e alla disperazione dei familiari che hanno subito questa drammatica perdita"

La vittima dell'incidente stradale: Ignazio Mortellaro

La salma del geometra della Sogeir, Ignazio Mortellaro, è stata dissequestrata. Domani, alle 15,30 in chiesa Madre a Santo Stefano Quisquina, verranno celebrati i funerali. Sarà lutto cittadino. Lo ha, appena, deciso il sindaco Francesco Cacciatore. "E' stata scritta un'altra pagina nera per questa piccola comunità. Non possiamo che stringerci tutti attorno al dolore e alla disperazione dei familiari che hanno subito questa drammatica perdita - ha detto l'amministratore - proclamando il lutto cittadino".  

Incidente ad Alessandria, perde controllo della moto di ritorno dal mare: morto geometra

Ignazio Mortellaro, molto conosciuto e stimato non soltanto a Santo Stefano Quisquina, aveva compiuto 59 anni la scorsa domenica 14 luglio. Era in sella alla sua Honda, una passione quella per le motociclette che aveva rispolverato da un po' di tempo, quando - mentre stava tornando dal mare - è rimasto vittima di un incidente stradale che non ha coinvolto altri mezzi. Non è chiaro cosa sia accaduto lungo la strada statale 118, subito dopo Cianciana, in territorio di Alessandria della Rocca. Della ricostruzione della dinamica si stanno occupando i carabinieri della stazione di Bivona, coordinati dal comando compagnia di Cammarata. 

Non è chiaro se qualcosa o qualcuno possa aver tagliato la strada al motociclista o se possa aver avuto un improvviso malore che gli ha fatto perdere il controllo della sua motocicletta. I carabinieri della stazione di Bivona, anche se mancano testimonianze, stanno provando a fare chiarezza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento