Incidente a San Leone: auto finisce sulla spiaggia, la polizia cerca il proprietario dell'utilitaria

La Lancia Musa ha sfondato il guard-rail ed ha abbattuto un palo dell'illuminazione pubblica

L'auto che è finisca sull'arenile di San Leone

Perde il controllo dell'auto - una Lancia Musa -, sfonda il guard-rail, abbatte un palo dell'illuminazione pubblica e finisce fra il marciapiede e l'arenile. E' accaduto stanotte lungo il viale Delle Dune a San Leone. Erano le 4 circa quando sul posto intervenivano i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento. Al lavoro, per ore ed ore, anche i poliziotti della sezione Volanti della Questura. 

Sia i poliziotti che i pompieri, inevitabilmente, s'aspettavano di trovare sul posto - ferito o illeso - il proprietario dell'utilitaria. Invece non ci sarebbe stato proprio nessuno. Gli agenti hanno avviato le ricerche del proprietario della Lancia Musa. Ricerche che, a quanto pare, stanno proseguendo anche adesso e che stanno riguardando anche il pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio". Inspiegabile - almeno per il momento - quello che è accaduto. La macchina, ed è stato naturalmente uno dei primi accertamenti fatti, è risultata essere regolarmente coperta da polizza assicurativa.  

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Specchio, specchio delle mie brame

  • Il caffè è buono e fa bene

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • Mafia e massoneria deviata, scatta un altro arresto e un obbligo di presentazione alla Pg

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Incidente tra auto e scooter, ferito grave il motociclista: trasferito in elisoccorso

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento