Abbatte palo della luce a San Leone e fugge: identificato

Sul posto, su segnalazione degli altri automobilisti e dopo le chiamate al 113 degli abitanti della zona, sono intervenuti i poliziotti delle Volanti e gli agenti della Polizia locale

Il palo della luce divelto in viale Viareggio

Ha dapprima divelto un palo della luce, sradicandolo dal marciapiede e facendolo cadere sull'asfalto. Poi, forse preso dalla paura, è fuggito, cercando di far perdere le proprie tracce, ma è stato rintracciato e multato dalla polizia. Protagonista un uomo che stamani ad Agrigento, a bordo di una Lancia Y, ha danneggiato un palo dell'illuminazione pubblica in viale Viareggio, tra la rotatoria del viale dei Pini e il porticciolo di San Leone.

Sul posto, su segnalazione degli altri automobilisti e dopo le chiamate al 113 degli abitanti della zona, sono intervenuti i poliziotti delle Volanti e gli agenti della Polizia locale. Intervenuti anche i vigili del fuoco e i tecnici dell'Enel, che hanno interrotto il flusso di corrente elettrica e messo in sicurezza la strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

  • Nuovo focolaio da Coronavirus? Firetto sbotta: "Agrigento è Covid free da almeno 2 mesi"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento