"Forza la chiusura della statale e travolge il coadiutore dell’Anas", arrestato l'automobilista 70enne

Gaetano Agozzino dovrà rispondere delle ipotesi di reato di lesioni colpose gravissime e resistenza a pubblico ufficiale. L'arresto è stato eseguito dalla polizia Stradale

Lesioni colpose gravissime e resistenza a pubblico ufficiale. E' per queste ipotesi di reato che è stato arrestato, dalla polizia Stradale, Gaetano Agozzino, 70 anni, di Agrigento. Si tratta dell'automobilista che era alla guida della Fiat Stilo che, stamani, all'altezza di contrada Maddalusa, ha travolto il coadiutore dell’Anas: il quarantottenne di Sambuca di Sicilia che è rimasto gravemente ferito e che è ricoverato all'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta. 

Forza la chiusura della statale e travolge commissario di gara: in fin di vita il 48enne

La Procura di Agrigento ha aperto subito un fascicolo d’inchiesta e il sostituto procuratore Paola Vetro e l'aggiunto Salvatore Vella si sono subito recati, già in mattinata, in contrada Maddalusa. Sono stati sentiti alcuni impiegati dell'Anas, coloro che pare abbiano tentato di bloccare il settantenne agrigentino. L’anziano sarebbe però riuscito, accelerando, a fiondarsi sulla statale dove sopraggiungeva, con la motocicletta, il coadiutore dell’Anas. A quanto pare, il settantenne avrebbe anche tentato di investire - stando alle ricostruzioni della polizia Stradale e della Procura della Repubblica - uno degli operai dell'Anas: uno di quelli che gli sbarrava la strada. 

La Procura ha aperto un fascicolo di inchiesta 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento