L'incidente del "Giro d'Italia", si aggrava la posizione dell'anziano automobilista

Al posto delle "lesioni personali colpose", al settantenne agrigentino gli inquirenti contesteranno l'omicidio stradale 

Il procuratore aggiunto Salvatore Vella e il Pm Paola Vetro sul posto dell'incidente

Si aggrava la posizione dell'automobilista settantenne Gaetano Agozzino, arrestato e posto ai domiciliari poche ore dopo l'incidente stradale di Maddalusa. Nelle prossime ore, il procuratore aggiunto Salvatore Vella e il pubblico ministero Paola Vetro - che coordinano le indagini fin dai momenti immediatamente successivi al sinistro stradale - modificheranno il titolo di reato per il quale Agozzino è stato iscritto nel registro degli indagati. 

L'incidente del Giro d'Italia, dopo un mese di agonia è morto il motociclista 48enne

L'anziano era stato arrestato e posto ai domiciliari, dalla polizia Stradale di Agrigento che è coordinata dal vice questore aggiunto Andrea Morreale, per le ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale. Contestate, con l'iscrizione nel fascicolo, anche le lesioni personali colpose. Adesso appare scontato che al posto delle "lesioni personali colpose" gli inquirenti cambieranno il capo d'imputazione in omicidio stradale. 

Il settantenne rende dichiarazioni spontanee 

L'anziano, rilasciando delle dichiarazioni spontanee, ha ammesso le sue responsabilità ed ha nominato quale suo difensore di fiducia l'avvocato Salvatore Maurizio Buggea che, nei giorni scorsi, ha chiesto la revoca dei domiciliari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La difesa al Riesame: "Scarceratelo"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento