Fiamme in una villetta in contrada Gibisa, paura per due bombole di gas

Il tempestivo intervento dei pompieri ha scongiurato la tragedia. I carabinieri stanno indagando per capire da dove e perché è partito l'incendio. Vigili del fuoco al lavoro per oltre tre ore

I vigili del fuoco in contrada Gibisa

I vigili del fuoco hanno dovuto lavorare per oltre tre ore prima di riuscire a spegnere le fiamme scoppiate stanotte, alle 4 circa, in una villetta in contrada Gibisa, a pochi chilometri da Villaggio Mosè, sulla Ss115 in direzione Licata. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito. Le fiamme hanno, infatti, bruciato un box in lamiera e alcuni mobili che si trovavano all'esterno dell'abitazione.

Il tempestivo intervento dei pompieri ha scongiurato la tragedia: nel box, infatti, c'erano due bombole di gas che i vigili del fuoco hanno messo il salvo quando già erano surriscaldate e a rischio esplosione.
 
Il rogo è attualmente d'origine incerta. I vigili del fuoco, insieme ai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Agrigento, stanno adesso cercando di capire da dove e perché sono partite le fiamme. I militari dell'Arma hanno avviato le indagini. Ancora in corso la conta dei danni.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento