Incendio al Centro recupero tartarughe di Linosa, è dolo: indagini in corso

I malviventi, prima di appiccare le fiamme, hanno danneggiato alcune strumentazioni utilizzate dai ricercatori. Danni in corso di quantificazione. I carabinieri hanno avviato le indagini. Il Crtm di Linosa è uno dei più importanti Centri d'Italia

Il Centro di recupero tartarughe di Linosa

Sono in corso di quantificazione i danni provocati al "Centro recupero tartarughe marine" di Linosa, in contrada Pozzolana di Ponente, dove ignoti stanotte hanno appiccato un incendio. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della locale Stazione, i malviventi sarebbero entrati nel locale di proprietà del Comune dopo aver forzato la porta d'ingresso; una volta dentro, prima di appiccare le fiamme, hanno danneggiato alcune strumentazioni utilizzate dai ricercatori.

Fortunatamente all'interno del Centro, al momento del danneggiamento, non c'erano tartarughe. I carabinieri della Stazione di Linosa, coordinati dalla Compagnia di Agrigento diretta dal capitano Giuseppe Asti, hanno avviato le indagini per cercare di risalire agli autori del gesto. Il "Centro recupero tartarughe marine" di Linosa, attualmente gestito dal "Centro turistico studentesco", è stato istituito nel 1995 per opera di un gruppo di biologi e naturalisti romani e riconosciuto dalla Regione Siciliana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' uno dei primi centri di recupero realizzati in Italia ed ha al suo attivo centinaia di interventi. Nei primi anni la struttura si sostiene con varie forme di autofinanziamento e nel 2000, attraverso il progetto Life "Azioni urgenti di conservazione di Caretta caretta nelle isole Pelagie" - finanziato dalla Commissione Europea - può migliorare le sue attrezzature e accrescere le capacità di intervento. Nel 2004 un ulteriore progetto Life, denominato "Del.Ta", promosso dal Settore Conservazione natura del "Cts" che attualmente gestisce il Centro di Linosa, ha consentito tra l’altro di iniziare la sperimentazione di attrezzi da pesca a basso impatto, ideati per ridurre che il numero delle catture accidentali delle tartarughe marine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Gruppetto di tunisini sbarca a San Leone: i migranti scappano a gambe levate

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento