Nuova notte di fuoco: danneggiate le auto di disoccupato e pensionato

Per entrambi gli episodi, le cause sono ancora in corso d'accertamento da parte dei carabinieri

(foto ARCHIVIO)

Non passa giorno – notte, veramente, - senza che non si registri almeno un incendio di auto. Un’altra notte di fuoco si è registrata fra Casteltermini e Campobello di Licata, fra martedì e ieri.

A Casteltermini è andata a fuoco una Volkswagen Golf, di proprietà di un ventenne disoccupato. L’auto era stata lasciata posteggiata in via Fiume quando, all’improvviso, sono state notate le fiamme e il fumo. E’ stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento. I proprietari della macchina – consapevoli della tanta strada che hanno da percorrere i pompieri di Agrigento - hanno però fatto da soli e sono riusciti ad avere la meglio prima che il rogo devastasse l’intera vettura. Alla fine – secondo quanto è stato reso noto, ieri, dal comando provinciale dell’Arma dei carabinieri – la Volkswagen Golf è rimasta danneggiata soltanto nella parte anteriore. Un danno quantificato in circa 300 euro. In via Fiume, per i sopralluoghi di rito, sono stati presenti i carabinieri.

Accanto alla macchina non sono state trovate tracce di liquido infiammabile, né taniche sospette. Ecco perché, anche ieri, i carabinieri parlavano di “cause ancora in corso d’accertamento”. Stesso quadro anche per l’incendio sviluppatosi – era l’una e trenta circa – in via Trieste a Campobello di Licata. Anche in questo caso è stata danneggiata la parte anteriore di una Fiat Panda di proprietà di un pensionato di 64 anni. Il danno è stato quantificato, in questo caso, in alcune migliaia di euro. Le fiamme sono state circoscritte e spente dai pompieri del distaccamento di Canicattì.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Nessuna corruzione, quelle palme furono un regalo": D'Orsi davanti ai giudici

  • Cronaca

    "Pressioni su dirigente per salvare immobile abusivo di una parente", chiesto rinvio a giudizio del sindaco

  • Cronaca

    "Cocaina nascosta nei contatori elettrici", operaio patteggia

  • Cronaca

    Il Belice dimenticato, Valenti a Montecitorio: "Cinquantuno anni dopo, è una vergogna nazionale"

I più letti della settimana

  • "Minacce ai miei dipendenti? Erano raccomandati e hanno avuto privilegi": la verità in aula di Moncada

  • Si getta in mare per farla finita, 60enne salvata in extremis dai carabinieri

  • Ancora neve sulle strade dell'Agrigentino, burrasche e rallentamenti

  • Claudio Baglioni "figlio" di Lampedusa nella bufera, Martello: "Merita rispetto"

  • "Sì, li ho uccisi io insieme ai miei cognati": 3 arresti, uno anche a Cammarata

  • Rocambolesco inseguimento, bloccata un'auto: a bordo balordi dell'Agrigentino

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento