Lampedusa, sull'isola anche Delrio per inaugurare il nuovo dissalatore

Oltre al sottosegretario alla presidenza del Consiglio, c'era il sottosegretario Davide Faraone con l'assessore regionale all'Energia, Vania Contrafatto, ed il presidente Crocetta. In mattinata era prevista anche la presentazione del progetto di un'aula multimediale che l'associazione di imprese che ha realizzato il dissalatore donerà alla scuola di Lampedusa

Il sottosegretario Delrio a Lampedusa - Foto da Twitter

E' stato inaugurato oggi il dissalatore lampedusano. Sull'isola maggiore delle Pelagie, per la cerimonia, sono arrivati il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, e assieme a lui il sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone con l'assessore regionale all'Energia, Vania Contrafatto.

In mattinata era prevista anche la presentazione del progetto di un'aula multimediale che l'associazione di imprese che ha realizzato il dissalatore donerà alla scuola di Lampedusa e una riunione con i sindaci.

A Lampedusa è presente anche il presidente della Regione, Rosario Crocetta, arrivato ieri, che ha brindato con un bicchiere d'acqua dissalata, richiamando poi alla memoria dei presenti un'analogo evento accaduto nella sua Gela:

"Durante la campagna elettorale - ha raccontato - venne Totò Cuffaro a bere acqua del dissalatore di Gela, che io ritenevo non funzionasse per niente. Lui venne e fece finta di bere. Lo scoprii tramite alcuni fotogrammi di alcune riprese televisive. Fece finta di bere versando l'acqua e cambiandola con quella minerale".

"L'acqua era un miraggio - ha detto il sindaco Giusi Nicolini -: di miraggio in miraggio cambiamo il presente".

Nel pomeriggio a Palazzo d'Orleans è previsto un incontro fra il Governatore siciliano e il sottosegretario Delrio, per parlare dei conti della Regione. In un primo momento si era ipotizzato che la riunione potesse tenersi a Lampedusa.

All'incontro di Palermo parteciperà anche l'assessore all'Economia, Alessandro Baccei.

"Buone notizie da Lampedusa - ha detto Delrio non appena arrivato a Palermo - c'è questo progetto per abbandonare le navi cisterne e rendere le isole minore autosufficienti da un punto di vista idrico.

Abbiamo incontrato gli altri sindaci delle isole - dice - anche per parlare dei ciclo dei rifiuti.

Siamo soddisfatti sia di avere dato una buona notizia ai cittadini di Lampedusa per il dissalatore, sia perché abbiamo lavorato sui progetti nuovi sul piano di Lampedusa. Insomma una buona giornata di lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sfonda il tetto del capannone e precipita da più di 10 metri: 29enne in gravi condizioni

  • Trova cellulare e lo consegna al Comune, finisce a processo per ricettazione: assolto

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • Chiusero una veranda con vetri scorrevoli, il Tar: "Non è abuso, non produce volume"

  • La campionessa Federica Pellegrini sceglie borse made in Ravanusa

  • Maxi tamponamento lungo la statale 640: traffico in tilt

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento