In arrivo nel 2012 il definitivo "bonus fiscale" per gestori distributori di carburante

Di Benedetto: "L’avere inserito strutturalmente in una legge il bonus fiscale, significherà d’ora...

Riccardo Di Benedetto, presidente provinciale di Figisc-Confcommercio della Provincia di Agrigento, soddisfatto dopo l’inserimento, nella Legge di Stabilità 2012 approvata alla fine della scorsa settimana, del "Bonus Fiscale" in maniera strutturale e la gratuità dei pagamenti effettuati attraverso moneta elettronica fino a 100 euro, ha dichiarato: “Ecco l’eccezionale risultato ottenuto dall’Organizzazione dei gestori di distribuzione carburanti Figisc/Anisa le prime Organizzazioni italiane di rappresentanza dei benzinai stradali ed autostradali aderenti a Confcommercio. L’avere inserito strutturalmente in una legge il bonus fiscale - continua Di Benedetto - significherà d’ora in avanti non dover, ad ogni scadenza, ricordare ai vari governi che si succederanno di rinnovare il bonus per uno o due anni. Da questo momento in poi - conclude Di Benedetto - il Governo ci riconosce quel lavoro di servizio che i Gestori svolgono con l’assunzione di tutti i rischi ed oneri di carattere economico derivanti, e anche dei pericoli rispetto alla propria sicurezza connessi alla movimentazione di ingenti quantità monetarie (come peraltro recenti fatti di cronaca hanno evidenziato all’intera opinione pubblica) – di esattori di ingentivalori di imposte sui consumi di carburanti per conto dello Stato. La mancata approvazione di tale provvedimento, infatti, avrebbe costretto alla chiusura migliaia digestioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento