Nuovi modelli d'accoglienza, Nicolini in Uganda con Amref Health Africa

L'ex sindaco di Lampedusa e Linosa racconta il suo viaggio sul social network condividendo foto, video ed emozioni

Giusi Nicolini, premio Unesco per la Pace, in missione in Uganda con Amref Health Africa, tra le più grandi organizzazioni sanitarie no profit a supporto delle popolazioni africane. L'ex sindaco delle Pelagie è approdata tra i villaggi e i campi profughi nell'entroterra dell'Africa orientale per studiare e conoscere da vicino nuovi modelli di accoglienza e raccontarli in Italia. In Uganda, con Giusi Nicolini, anche i giornalisti Valerio Cataldi e Tommaso Carboni.

Giusi Nicolini racconta il suo viaggio sul social network condividendo foto, video ed emozioni: "La mia missione in Uganda comincia con la visita a un progetto sostenuto da Amref per la trasformazione dei rifiuti vegetali in combustibile. Un progetto utile per produrre energia tutelando l’ambiente e trasformando un problema in risorsa, nonché per dare occupazione ai giovani. Il prodotto finale - spiega - viene utilizzato nelle abitazioni, scuole, hotel, sia per cucinare che per riscaldare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Andiamo a visitare i campi profughi di Rhino - racconta l'ex sindaco di Lampedusa - e la prima tappa è il progetto di Amref, sostenuto dall’Agenzia italiana per la cooperazione e lo sviluppo, diretto a ridurre mortalità e malattie tra i profughi. Il centro, aperto ogni giorno dalle 8.30 del mattino fino alle 17, offre assistenza sanitaria materno-infantile, promuove educazione per allattamento e nutrizione dei piccoli, svolge attività di educazione igienico-sanitaria e un programma per la pianificazione familiare. Tutte le donne vengono seguite nella gravidanza o dopo un aborto e tutti i bambini vengono vaccinati. Il centro svolge anche attività di assistenza sanitaria generica per tutti coloro che lo richiedono. Un lavoro enorme, svolto da Amref con grande professionalità e umanità, di grandissimo aiuto per migliaia di donne e bambini costretti in condizioni di vita così disperate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • "Calci, pugni e coltellate a due immigrati": uno ridotto in fin di vita, arrestati 4 ragazzini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento