Il Teatro antico comincia a venire alla luce, ecco i primi gradoni

L'annuncio del sindaco Calogero Firetto: "Agrigento è un unicum"

I primi resti del teatro antico

Ad un anno esatto dall'ufficialità del ritrovamento, il teatro antico di Agrigento rivela le sue forme in modo più esplicito: gli archeologi hanno riportato alla luce i primi gradoni che confermano la grandezza del monumento e il suo orientamento nel contesto dei grandi edifici pubblici di Akràgas.

A dare risalto ai reperti affiorati è il sindaco di Agrigento Calogero Firetto, il quale rilancia con l'evidenza delle nuove scoperte il valore di un monumento che "eleva le potenzialità del sito Unesco e rigenera l'anello di congiunzione tra la collina dei Templi e la città millenaria".

"Il teatro antico - commenta Firetto - racconta la storia di Agrigento dal periodo greco-romano e tardo-antico, e ricostituisce il tessuto urbanistico con il colle di Girgenti su cui sorge la città medievale e moderna. Agrigento è un unicum che nel 2020 potrà raccontare passo dopo passo i 2600 anni di storia dalla sua fondazione. Assieme alle recenti eccezionali scoperte dell'Agorà, del tempio romano e della grande varietà di antiche suppellettili, i gradoni del teatro sono la speranza concreta dell'esistenza di blocchi di sedute ancora sommersi dal terreno".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento