Il centro storico cade a pezzi, don Pontillo: "San Gerlando ci aiuti"

L'ultimo crollo, in ordine di tempo, si è registrato in via Madonna della neve: in una appendice del palazzo Schifano che rientra nel progetto "Terravecchia"

Il crollo in via Madonna della neve

Transenne in via Madonna delle neve, in via Santa Maria dei Greci ed in via Saponara. Ma anche in via De Castro, in via San Vincenzo ed in salita Sant'Antonio. E poi, di nuovo, in via San Girolamo ed ultimatum - recentissimi - lanciati per uno stabile di via Zuppardo. Il centro storico di Agrigento cade a pezzi. Lentamente, e senza neanche più destare grandi scalpori, si sta sbriciolando. Don Giuseppe Pontillo, il responsabile dei Beni culturali della Diocesi nonché parroco della cattedrale di San Gerlando, affida il "cuore vecchio" di Agrigento a San Gerlando. E lo fa pochi giorni prima del prossimo 25 febbraio, della festa al patrono della città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sfonda il tetto del capannone e precipita da più di 10 metri: 29enne in gravi condizioni

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • Grande Fratello, l'empedoclina Clizia Incorvaia: "Il bacio tra me e Scamarcio? C'è stato"

  • Maxi tamponamento lungo la statale 640: traffico in tilt

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento