I migranti restano sulla nave Alex, Salvini: "Non autorizzo nessuno sbarco"

La portavoce della Ong Mediterranea: "Questo è un sequestro di persona, non è più uno Stato di diritto. Devono farci scendere"

(foto FACEBOOK)

''Non autorizzo nessuno sbarco di chi se ne frega delle leggi italiane e aiuta gli scafisti. Io denunciato per sequestro di persona? Siamo al ridicolo''. Lo dice - secondo quanto riporta l'Adnkronos - il ministro dell'Interno Matteo Salvini. Il vice premier, di fatto, replica seppur a distanza alla Ong Mediterranea. Il ministro dell'Interno, su Facebook, ha anche postato una foto con una frase che evidenzia la sua irremovibile posizione. 

La nave "Alex" al porto di Lampedusa, dal molo applausi e urla: "Bravi, bravi"

"Siamo qui da quasi un'ora e non c'è nessun accenno alle operazioni di sbarco. Dobbiamo scendere. Si configura il sequestro di persona, non solo nei confronti di queste 41 persone ma anche nei confronti dell'equipaggio di Nave Alex". A parlare ai microfoni di RaiNews 24 è Alessandra Sciurba, portavoce di Mediterannea Saving Humans, a bordo della Nave Alex attraccata al porto di Lampedusa. "Dobbiamo scendere subito da questa barca - ripete - . Se questo è ancora uno stato di diritto qualunque situazione si discute una volta a terra.  Siamo in una situazione surreale. Ci sono persone che rischiano di svenire e che devono andare in bagno, i nostri servizi igienici sono inservibili e nessuno ci dice cosa fare. Questo è un sequestro di persona, non è più uno Stato di diritto. Devono farci sbarcare" - ha aggiunto Alessandra Sciurba, commentando la situazione a bordo del veliero Alex. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL VIDEO. Il veliero "Alex" approda a Lampedusa, l'Ong: "Non avevamo altra scelta"

Un medico è salito a bordo della nave Alex della Ong Mediterranea. Dopo l'allarme lanciato dai responsabili della stessa Ong sulla situazione sanitaria di alcuni dei 41 migranti che sono a bordo del veliero, un medico dell'Asp sta controllando gli extracomunitari che erano stati salvati giovedì in acque territoriali libiche. A bordo dell'imbarcazione vi sono anche 11 uomini di equipaggio e quattro giornalisti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento