"Hanno chiuso la veranda trasformandola in cucina", firmata ordinanza di demolizione

Il Comune ha concesso 90 giorni di tempo per ripristinare, a spese dei proprietari, i luoghi. In caso contrario, si procederà d'ufficio

Della verifica dovrà occuparsi la polizia municipale

Avrebbero chiuso una veranda, creando una cucina. Avrebbero, eliminando l’infisso della porta-finestra, realizzato un collegamento fra soggiorno e cucina e poi avrebbero chiuso una parte di un balcone prospiciente alla via. Ad accorgersi dei lavori abusivi realizzati in un’abitazione del Villaggio Mosè, dopo un mirato sopralluogo, sono stati alcuni tecnici di palazzo dei Giganti.

Nelle ultime ore è stata firmata – dal dirigente del settore Territorio e Ambiente del Comune, Giuseppe Principato – un’ordinanza di demolizione e ripristino dei luoghi. “Le opere abusivamente realizzate dovranno essere, a proprie spese, demolite e i luoghi dovranno essere ripristinati – è stato ordinato nel provvedimento – entro 90 giorni dalla notifica del provvedimento”.

Dal Comune hanno, naturalmente, avvisato che in caso di inottemperanza “si provvederà d’ufficio a spese dell’interessato”. Sempre dal palazzo di città è stato, inoltre, ricordato ai destinatari dell’ordinanza di demolizione che “nel caso in cui le opere fossero sottoposte a sequestro dall’autorità giudiziaria, i proprietari dovranno chiedere il dissequestro al giudice penale prima della demolizione”. Ad essere incaricati della verifica dell’avvenuta demolizione, trascorsi appunto i 90 giorni, sono stati i vigili urbani.

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • "Vertici e affiliati di Cosa Nostra", 9 ordinanze di custodia cautelare: ai domiciliari l'ex consigliere comunale

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • I documenti obbligatori da tenere in auto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento