Hamel contro Alongi: "Dichiarazioni inappropriate e fuorvianti, mai attaccati i lavoratori"

L'assessore all'Ecologia rintuzza l'amministratore delegato di Iseda, spiegando che non vi è alcuna azione contro gli operatori, ma la volontà di migliorare il servizio

"L''assessore all'Ecologia Nello Hamel respinge la generica attribuzione di un giudizio negativo in ordine alla qualità del lavoro svolto e ricorda che più volte ha elogiato i lavoratori per il sacrificio e la dedizione che contraddistingue il loro operato. Altra cosa sono i singoli episodi che possono verificarsi nel rapporto con l'utenza per i quali gli stessi responsabili dell'Iseda hanno chiesto all'assessore Hamel di segnalare le disfunzioni verificatesi per attivare, dopo le necessarie verifiche, provvedimenti di richiamo o sanzioni. L'assessore all'Ecologia Hamel ritiene quindi che le dichiarazioni dell'amministratore Alongi siano fuori misura, fuorvianti e inappropriate".

Pugno duro contro i netturbini "indisciplinati", pronte sanzioni

E' un botta e risposta infuocato quello che è in corso tra ditte di igiene ambientale e amministrazione dopo l'annuncio da parte del Comune della volontà di sanzionare i comportamenti ritenuti errati, più o meno dolosamente, degli operatori ecologici. Una posizione che aveva trovato la netta resistenza da parte dell'Iseda e che, adesso, vede una contro-risposta da parte dell'assessore al ramo.

Iseda difende i lavoratori: se la città è sporca è colpa degli incivili

Ma cosa ha detto letteralmente Hamel in Consiglio comunale? L'intervento lo abbiamo riportato in un articolo dei giorni scorsi, che è anche quello che ha provocato l'attuale scontro istituzionale. Rispondendo ad una interrogazione scritta della consigliera M5S Carlisi il componente della Giunta ha spiegato: "Abbiamo dato indicazioni precise alle ditte per come la raccolta deve essere effettuata. A giorni diffonderemo un numero di telefono con cui i cittadini potranno segnalare, via whatsapp, le situazioni critiche rispetto alla raccolta. Siamo rimasti d'accordo in maniera categorica con le aziende che, laddove si verificheranno disfunzioni che non siano incolpevoli da parte degli addetti al ritiro ci saranno provvedimenti sanzionatori. Mi dispiace molto perché nel mio cuore c'è la difesa dei lavoratori, ma se questo è un comportamento reiterato bisogna adottare misure repressive per eliminarlo. Abbiamo richiamato inoltre le ditte - continua - ad utilizzare i teli per i mezzi di raccolta, soprattutto quando si raccolgono carta e plastica e ribadito che chi svuota i mastelli deve curare la pulizia dell'area. Significa - conclude - che se si rompe un sacchetto o vi sono dei rifiuti a terra devono essere raccolti". 

Volendo parafrasare un famoso brocardo latino: verba volant, streaming manent.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento