"Guida in stato d'ebbrezza", cinque denunciati e un sanzionato

La polizia Stradale, durante l'ultimo fine settimana, hanno realizzato dei servizi per scongiurare le cosiddette “Stragi del sabato sera”

Cinque denunciati - fra cui una giovane donna - e un sanzionato per guida in stato d'ebbrezza. Durante lo scorso fine settimana, durante un servizio finalizzato a scongiurare le cosiddette “Stragi del sabato sera”, ad Agrigento e a San Leone le pattuglie della polizia Stradale hanno effettuato una raffica di controlli. Ed è proprio durante queste verifiche che 5 automobilisti agrigentini sono stati denunciati alla Procura e ad un ventunenne è stata invece elevata una sanzione. 

A finire nei guai sono stati: S. D., 28 anni, di Agrigento, trovato con un valore di 1,26 g/l; B. L., di 35 anni, residente a Agrigento, con un valore di 1,17 g/l; T. S., di 34 anni di Agrigento, con un valore di  0,94 g/l; G. M., di 26 anni, residente in provincia di Venezia, con un valore di 1,95 g/l; e la donna S. G., 22 anni, di Agrigento, con un valore di 0,97 g/l.. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lavoratori in nero, ambulanti abusivi e posteggiatori: "stangata" a San Leone

  • Cronaca

    Completamento del "San Giovanni di Dio", Asp condannata a pagare versa un "anticipo"

  • Cronaca

    "I bilanci truccati del Comune", Firetto davanti ai pm

  • Cronaca

    Prime piogge e temporali, il lungomare si trasforma in una "piscina"

I più letti della settimana

  • Calci e pugni fra famiglie, sradicato il portone di una casa: una donna in ospedale

  • "Ecco come si drogavano i bilanci", tutte le accuse a Firetto: gli indagati sono otto

  • "Sesso con allievi", chiesto rinvio a giudizio per istruttore di tennis

  • L'inchiesta sui corsi di formazione, il riesame conferma i sequestri

  • Le telecamere di "Quarto Grado" a Favara, Gessica Lattuca ancora non si trova

  • Enti di formazione e scuole telematiche, aperta un'inchiesta: Digos sequestra documenti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento