Dovevano raggiungere casa di Ignazio Cutrò, gruppo scout si perde: ritrovati

Alle ricerche ha anche preso parte, oltre alla famiglia del testimone di Giustizia, anche il procuratore aggiunto, Salvatore Vella

Il gruppo scout in casa di Ignazio Cutrò

Secondo caso di gruppo scout disperso ieri suoi monti Sicani. I giovani, provenienti da Mazara del Vallo erano attesi a Bivona alle 17 dove, su iniziativa del procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, dovevano incontrare il testimone di giustizia Ignazio Cutrò. Ma gli scout, hanno perso la bussola in uno dei sentieri del Monte delle Rose, tra Palazzo Adriano e la città delle pesche.

Dopo essere riusciti a chiamare i soccorsi, tempestive sono state le ricerche avviate dallo stesso Ignazio Cutrò e dai suoi familiari che hanno localizzato il gruppo in contrada Pernice. Tre dei ragazzi, cadendo, si sono leggermente feriti e sono stati accompagnati in auto nel più vicino presidio sanitario.

Il resto dal gruppo invece è stato guidato fino alla contrada Capo d’Acqua di Bivona da dove, sul camion del geometra Giuseppe Cutrò, sono stati accompagnati nella casa del testimone di giustizia per essere rifocillati. In tarda serata poi, gli uomini del corpo forestale hanno individuato e recuperato uno dei capi scout che si era allontanato dal gruppo per cercare un’altra strada.

“Quando credi che non ci sia più uno spiraglio di luce – ha detto ai ragazzi, Ignazio Cutrò – arriva sempre qualcuno in tuo soccorso, è il vostro caso – ha aggiunto – ma è anche la mia esperienza personale dopo aver posto la mia fiducia nel procuratore Vella". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento