Sale giochi e scommesse, stabilite le distanze dai luoghi "sensibili" e gli orari

Le nuove disposizioni serviranno ad evitare, a causa delle macchinette "mangiasoldi" rischi economici e psicologici

(foto ARCHIVIO)

Macchinette “mangiasoldi” e ludopatia. E’ per prevenire i rischi economici e psicologici, sempre più elevati, che il sindaco di Grotte, Alfonso Provvidenza, ha stabilito le distanze minime dai luoghi definiti “sensibili” per l’utilizzo degli apparecchi da gioco e per la sistemazione di sale giochi e scommesse.

A Grotte, d’ora in avanti, ci saranno dunque delle regole fisse e ferree: innanzitutto il divieto di apertura di sale da gioco, sia tradizionali che video lottery terminal, a meno di 500 metri misurati secondo il percorso pedonale più breve da: istituti scolastici di qualsiasi ordine e grado, luoghi di culto, centri di aggregazione sociale, centri giovanili, altre strutture culturali, centri ricreativi, centri sportivi e strutture residenziali o semi-residenziali operanti in ambito sanitario o socio-assistenziale. Si tratta di disposizioni che, naturalmente, si applicheranno alle nuove richieste di autorizzazione.

Stabiliti, inoltre, anche gli orari di funzionamento di apparecchi e congegni automatici con vincita in denaro collocati all’interno di esercizi come bar, ristoranti, alberghi, tabaccai, sale giochi. Potranno funzionare dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22 di tutti i giorni. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento