Ida Carmina ridistribuisce le deleghe: ecco la "nuova" giunta

A partire da giugno possibili due nuovi innesti all'interno della squadra, sfruttando la normativa regionale in materia

Il Comune

Ridistribuite le deleghe assessoriali a Porto Empedocle, in attesa che il rimpasto della Giunta sia completo con i nuovi posti messi a disposizione dalla normativa regionale. Dopo le polemiche feroci e cannibaliche che hanno seguito la vicenda della sostituzione di alcuni componenti della Giunta Carmina, il sindaco ha “assestato” gli incarichi dopo le dolorose dimissioni di Gaetano Tripodi, non rinunciando anche a deleghe che manifestano non poca creatività per composizione e campo di applicazione.

Tripodi va via sbattendo la porta: "Trasformato lo spirito dell'amministrazione Carmina"

Andiamo al dettaglio. A Giovanni Gaspare Petix andranno: territorio e ambiente (sviluppo territoriale area costiera, mare, acque interne e fiumi-Pit), lavori pubblici, urbanistica (strumenti di pianificazione urbana, azioni ed innovazioni urbane e pianificazione partecipata, rigenerazione urbana, recupero e riqualificazione del patrimonio abitativo e sociale, finanziamenti europei, manutenzione e realizzazione “rigenerazione e rinnovamento degli impianti sportivi”, edilizia popolare e scolastica, servizi cimiteriali, igiene e sanità, politiche energetiche, nuove tecnologie, porto, portualità e pesca; a Salvatore Di Betta andranno le deleghe: politiche giovanili e formazione, comunicazione internazionale sull’innovazioni (sic!), comunicazione e stampa, protezione civile, turismo e spettacolo. All’unico e ultimo componente della vecchia giunta, Salvatore Urso, rimangono le deleghe a bilancio, patrimonio, tributi, contenzioso, personale, sport, sviluppo, trasparenza e legalità.

I consiglieri 5 stelle: "Sacrificio fatto per il bene della città"

Tutte le altre deleghe, a partire da quella ai rifiuti, rimangono in capo al sindaco Ida Carmina la quale, come dicevamo, nelle prossime settimane potrebbe nominare due nuovi assessori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento