Antimafia, continuano le audizioni della commissione sul "sistema Girgenti Acque"

Ascoltato l'ex direttore dell'Ato Barone, il quale ha ribadito che l'Ambito ha effettuato tutti i controlli previsti nei confronti del gestore

Il deputato Claudio Fava

Proseguono in commissione antimafia le audizioni finalizzate a comprendere meglio i meccanismi del servizio idrico integrato in provincia di Agrigento e, soprattutto, il lavoro realizzato dalla Girgenti Acque e degli organi di controllo. 

"Non si può escludere il condizionamento mafioso", il Tar conferma l'interdittiva alla Girgenti Acque

I deputati regionali hanno ascoltato due giorni fa l'ex direttore dell'Ato ed ex dirigente provinciale Bernardo Barone, chiedendogli appunto dell'attività svolta nel suo ruolo. L'ingegnere si è ovviamente difeso sotto ogni aspetto, confermando di aver svolto, sia lui che l'Ambito, tutte le attività loro richieste in termini di verifica del lavoro realizzato dal gestore, e precisando che su alcuni aspetti - quelli ad esempio della qualità dei reflui dei depuratori - l'Ato non aveva né competenze nè risorse umane da destinare a questo scopo e che anzi gli uffici si sono attivati con sanzioni salatissime ogni volta che organi come Arpa e Asp o le stesse Forze dell'ordine, hanno agito contro il gestore.

Commissione antimafia in città, caso Girgenti Acque: "Sistema di potere trasversale"

La commissione antimafia si sta al momento focalizzando soprattutto sul sistema dei controlli, per valutare se qualcosa è venuto a mancare nella "catena" degli stessi e per quali casue questo potrebbe essere avvenuto. Per questo mese non sono previste altre audizioni sul tema.

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento