"Giovane ucciso davanti a pub dopo un litigio", confermata condanna a 30 anni

La Corte di assise di appello non modifica il verdetto per l'omicidio del ventiduenne Marco Vinci

Piazza San Domenico, in alto Vinci e sotto Lodato

I giudici della Corte di assise di appello di Palermo hanno confermato la condanna a 30 anni di reclusione nei confronti di Daniele Lodato, 34 anni, di Canicattì, imputato dell'omicidio del ventiduenne Marco Vinci, ucciso a coltellate il 17 giugno del 2017 davanti a un pub di piazza San Domenico.

L'omicidio è avvenuto al culmine di una banale lite avvenuta poco prima dentro il locale. Lodato, difeso dall'avvocato Giovanni Castronovo, dopo avere avuto una colluttazione con Vinci e alcuni suoi amici, si sarebbe allontanato con lo scooter per prendere l'auto sulla quale c'era un coltello, e consumare la vendetta: Vinci, che nel frattempo si era allontanato di alcuni metri e si trovava nel piazzale vicino al posteggio, venne colpito con un fendente allo stomaco e morì poco dopo. 

Lodato, nell'interrogatorio di convalida dell'arresto, aveva sostanzialmente ammesso i fatti aggiungendo che era stato aggredito. Una versione che, al processo, ha tentato di rafforzare negando di essere rientrato per prendere il coltello ("sono tornato per accompagnare un amico a casa") e spiegando che era stato "massacrato di botte".

L'imputato dovrà pure risarcire i familiari della vittima che si sono costituiti parte civile con l'assistenza dell'avvocato Santo Lucia.

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Come organizzare la grigliata perfetta. Ecco cosa serve per una serata attorno alla brace

  • La birra come prodotto di bellezza

  • Nuotare fa bene a corpo, mente e anima

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • Muore vecchio boss di Palma, il questore dispone: niente funerali

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

  • Camilleri sepolto nella sua Porto Empedocle? Ecco il retroscena

  • "Rapina e violenta moglie dell'amico dopo avere trascorso il Capodanno insieme", condannato 27enne

  • "Mi ha minacciata e violentata": donna denuncia bracciante agricolo

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento