Assenteismo all'ospedale di Ribera, chiesta l'archiviazione per tre imputati

L'operazione fu chiamata "Ghost rider" e fu svolta dalla Guardia di Finanza

L'ospedale di Ribera

Il sostituto procuratore di Sciacca, Michele Marrone, ha chiesto al gip l’archiviazione per tre indagati nell’inchiesta denominata “Ghost Rider”, svolta dalla guardia di finanza e relativa a presunti casi di assenteismo dal lavoro all'ospedale di Ribera.

Operazione "Ghost Rider", in 15 vanno a processo

Si tratta di Maria Garufo, di 60 anni, di Cattolica Eraclea (deceduta giusto la notte scorsa), e i dipendenti Nino Aquilino, 63 anni, ex sindaco di di Cattolica Eraclea, e Francesco Baiamonte, di 55 anni, di Ribera. Per la Procura della Repubblica di Sciacca non si sono mai assentati dal lavoro e gli accertamenti hanno fatto emergere che il loro allontanamento non era ingiustificato, dato che i tre accompagnavano pazienti psichiatrici presso un vicino bar.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’indagine ha già portato a quindici rinvii a giudizio e a un patteggiamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Coronavirus, sabato di "follia" a Porto Empedocle: "ressa" davanti al supermercato

  • Impennata di contagi Covid-19: l'Agrigentino sale a 75 casi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento