Funerali di stato, Firetto risponde a Giusi Nicolini: "Basta polemiche, io ci sarò"

Il primo cittadino empedoclino risponde al sindaco di Lampedusa, approvando in parte le polemiche ma spiega di trovare impropria la ogni tipo di dichiarazione

Calogero Firetto

Nei giorni  passati, il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, si era detto: "Estremamente amareggiata che questa commemorazione, benchè tardiva e a corpi già sepolti, non si faccia a Lampedusa. La comunità della mia isola non merita di non essere coinvolta e di essere convocata a decisione già presa".

In risposta a queste dichiarazioni, il sindaco di Porto Empedocle, Calogero Firetto parla così: " La vicenda dei funerali  delle vittime delle due tragedie del mare poteva essere gestita meglio e le perplessità mosse dal sindaco di Lampedusa sono in parte condivisibili. Di fronte a 400 morti però ogni polemica è impropria. Io - conclude il sindaco nella nota stampa - sarò presente alla cerimonia in rappresentanza della comunità che rappresento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento