Frana in via Favignana, giunta approva progetto da 4,2 milioni per la messa in sicurezza

La delibera arriva dopo i diversi episodi che, nel corso dei mesi, hanno creato disagi ai residenti. Già lo scorso febbraio si erano staccate alcune porzioni di roccia, finendo in strada

Un tratto di viale Monserrato (foto: Google Street View)

Passi avanti per i lavori di consolidamento del costone di via Favignana, nella zona di Monserrato. La giunta ha approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica per la messa in sicurezza degli edifici dell’Istituto autonomo case popolari, per un importo complessivo di poco più di 4,2 milioni di euro.

Il Comune indica gli interventi tampone

La delibera di giunta arriva dopo i diversi episodi franosi che, nel corso dei mesi, hanno creato disagi ai residenti. Già lo scorso febbraio si erano staccate alcune porzioni di roccia, finendo in strada. L’allarme era stato lanciato dai residenti che avevano visto cadere i detriti, anche a causa del maltempo. Dopo un sopralluogo dei tecnici era stato accertato che le sabbie argillose del dissesto oltre a fare arretrare pericolosamente la corona di frana, si erano accumulate ai piedi del versante su spazi di proprietà privata.

Il costone si sbriciola, chiusa la strada 

Adesso, a distanza di quasi un anno, arriva il provvedimento della giunta, che dovrebbe risolvere una volta e per tutte i disagi, mettendo in sicurezza il costone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento