Scavi a Fontanelle, Open Fiber si scusa: "Sanzionata ditta"

La società: "Un intervento così esteso provoca disagi, subito i ripristini definitivi"

Foto di archivio Open Fiber che mostra come avviene la posa dei cavi nella traccia

"Open Fiber intende innanzitutto scusarsi con la popolazione di Agrigento per i disagi che un intervento così esteso come quello in corso può generare. La società compartecipata da Enel e Cassa Depositi e Prestiti è infatti impegnata nella realizzazione di una rete di telecomunicazioni integralmente in fibra ottica, infrastruttura che coprirà ben 19mila unità immobiliari grazie a un investimento privato di 7 milioni di euro". Lo fa sapere con una nota la società in seguito ai disagi segnalati a Fontanelle. La società stessa chiarisce: "Si tratta di una rete tra l’altro già disponibile in 5mila tra case, uffici e attività commerciali agrigentini. La realizzazione di questa opera, a costo zero per l’amministrazione comunale e la cittadinanza, richiede l’apertura di cantieri e scavi eseguiti in gran parte dei casi con una delle modalità maggiormente sostenibili: la mini-trincea, contrassegnata da un taglio su strada largo 10 centimetri e profondo dai 35 ai 50 centimetri. Contestuale allo scavo e alla posa dei cavi è il ripristino provvisorio: il taglio viene riempito con malta cementizia di colore rosa che necessita di almeno 30 giorni per l’assestamento. Trascorso questo tempo tecnico, sempre d’accordo con l’amministrazione comunale, si procede al ripristino definitivo: scarifica della sede stradale interessata dai lavori e stesa dell’asfalto a caldo".

Scavi e ripristini stradali fatti male, Comune diffida la Open Fiber

"Quanto avvenuto a Fontanelle nei giorni scorsi - aggiunge Open Fiber - è stato immediatamente affrontato: una delle ditte incaricate è stata sanzionata, mentre si è proceduto a ricaricare le porzioni di ripristino provvisorio (all’incirca 10 metri sugli 8 chilometri già interessati dagli scavi) cedute a causa delle forti piogge registrate il 25 ottobre. L’intervento è stato portato a conoscenza dei competenti uffici comunali. Già nella giornata di lunedì avranno luogo i primi ripristini definitivi".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento