Fermato all'ingresso del tribunale con un coltello, quarantenne portato in caserma

L'uomo era stato citato come testimone in un processo penale: "L'ho dimenticato nella borsa"

Tenta di entrare in tribunale con un coltello, i metronotte lo bloccano all’ingresso e avvisano i carabinieri che lo portano in caserma per identificarlo e verbalizzare l’accaduto. Nelle prossime ore si deciderà se denunciarlo o ritenere che le sue giustificazioni siano valide.

L’inconveniente è accaduto poco dopo le 9. Un quarantenne, che era stato citato per testimoniare davanti ai giudici della prima sezione penale, si è avvicinato al varco di ingresso riservato al pubblico e, seguendo il protocollo, ha lasciato la borsa nel metal detector che, attraverso un monitor posizionato pochi metri più avanti, all’ingresso, viene controllato dagli addetti alla vigilanza. In pochi istanti, dal monitor, è stata vista l’arma da taglio e sono stati avvisati i carabinieri.

I militari lo hanno identificato e portato in caserma, al comando provinciale, per verbalizzare l’accaduto: il quarantenne ha spiegato di avere dimenticato il coltello nel borsello. La sua posizione, adesso, è al vaglio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

  • Mette in vendita i mobili e le rubano 1.050 euro dal bancomat: ecco la nuova truffa

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento