Fermato con 200 piante di canapa indiana, 44enne torna in libertà

Infatti, è stata chiesta la sostituzione della pena: dagli arresti domiciliari all’obbligo di dimora

E’ stato sorpreso con 200 piante di canapa indiana, il fatto è accaduto lo scorso settembre. Oggi, a lasciare gli arresti domiciliari è il 44enne di Canicattì, Giuseppe Marchese Ragona.

Secondo quanto fatto sapere dal quotidiano La Sicilia, il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, ha accolto l’istanza dell’avvocato Paolo Ingrao.

Fermato imprenditore 44enne

Infatti, è stata chiesta la sostituzione della pena: dagli arresti domiciliari all’obbligo di dimora. L’uomo, Giuseppe Marchese Ragona, è stato sorpreso durante un blitz antidroga.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mafia

    L'inchiesta sulle scommesse on line illegali, il gip: "Schembri a capo di un'associazione ma non ha favorito la 'Ndrangheta"

  • Cronaca

    Spazzatura, topi e degrado a Santa Croce: esplode la protesta dei residenti

  • Cronaca

    Crollo nel centro storico, rasa al suolo abitazione fatiscente

  • Cronaca

    Cambio al vertice dell'Asp, Santonocito al posto di Venuti

I più letti della settimana

  • Scommesse on line con la regia della mafia, coinvolti quattro agrigentini

  • Due colpi di fucile contro il portone e uno contro la camera da letto: 40enne nel mirino

  • "Fiumi" di cocaina e hashish lungo le vie della movida: nei guai una decina di giovani

  • "Arnone non è stato ascoltato", Sgarbi scrive a Mattarella

  • Scoperta una piantagione di marijuana "fai da te": arrestata un'intera famiglia

  • Maxi scazzottata finisce in farmacia: un ferito e un denunciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento