Fermato con 200 piante di canapa indiana, 44enne torna in libertà

Infatti, è stata chiesta la sostituzione della pena: dagli arresti domiciliari all’obbligo di dimora

E’ stato sorpreso con 200 piante di canapa indiana, il fatto è accaduto lo scorso settembre. Oggi, a lasciare gli arresti domiciliari è il 44enne di Canicattì, Giuseppe Marchese Ragona.

Secondo quanto fatto sapere dal quotidiano La Sicilia, il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, ha accolto l’istanza dell’avvocato Paolo Ingrao.

Fermato imprenditore 44enne

Infatti, è stata chiesta la sostituzione della pena: dagli arresti domiciliari all’obbligo di dimora. L’uomo, Giuseppe Marchese Ragona, è stato sorpreso durante un blitz antidroga.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Traffico di migranti, operazione "Barbanera": due indagati in carcere e uno ai domiciliari

  • Cronaca

    Futuro della statale 640 e della Agrigento - Palermo, i sindaci chiedono incontro a Toninelli

  • Cronaca

    "Accusò consiglieri di volere aprire altri centri di accoglienza", assolto militante M5s

  • Cronaca

    "Case in vendita a 1 euro" boom di richieste per Sambuca di Sicilia

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre auto sulla Agrigento-Palermo: un morto e tre feriti

  • Si getta in mare per farla finita, 60enne salvata in extremis dai carabinieri

  • "Notti da Far West", sgominata la gang: 4 arresti e 3 divieti di dimora

  • "Torture sessuali al compagno di cella per estorcergli sigarette", a giudizio

  • Cammarata è sotto choc, il sindaco: "La statale 189 è la strada della morte, l'Anas riveda e renda sicuro questo tracciato"

  • Un cane all'ingresso del pronto soccorso, la protesta: "Si rischiano infezioni"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento