"Fece sparire 300mila euro dei clienti delle Poste", perizia psichiatrica per ex direttore

E' stata disposta dal giudice su richiesta della difesa: "E' ludopatico, la sua capacità di intendere e volere è ridotta"

Una perizia psichiatrica per accertare se l’imputato – l’ex direttore delle Poste centrali di Agrigento, scappato con 300 mila euro sottratti ai libretti dei clienti – è ludopatico ed, eventualmente, se la circostanza può avere influito sulla sua capacità di intendere e volere.

È stata disposta ieri mattina dal gup Stefano Zammuto sollecitato dagli stessi difensori dell’imputato, gli avvocati Angelo Farruggia e Annalisa Russello. Il processo è quello a carico di Salvatore Cardinale, 55 anni, accusato di peculato e autoriciclaggio. L’accertamento di natura psichiatrica sarà svolto dalla specialista Cristina Camilleri.

La difesa ha nominato un consulente di parte. Si tratta di Eugenio Aguglia, direttore del reparto di psichiatria del policlinico di Catania. Le operazioni inizieranno il 26 novembre. Il 26 febbraio si torna in aula per l’esame del perito. Poste Italiane, che lo licenziò dopo avere scoperto l’ammanco, all’udienza precedente si è costituita parte civile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento