Falsi invalidi, altro intoppo: un anno e mezzo senza neppure un'udienza

Il maxi processo scaturito dall'inchiesta "La carica delle 104" non riesce a partire: pure il presidente della seconda sezione è incompatibile

Niente da fare: un anno e mezzo di rinvii non sono stati sufficienti per fare partire il maxi processo sui presunti falsi invalidi scaturito dall’inchiesta denominata “La carica delle 104”. Il rinvio a giudizio di 48 imputati era stato deciso dal gup Stefano Zammuto il 23 marzo dell'anno scorso: da allora i tentativi di far partire il dibattimento sono andati tutti a vuoto perché il presidente della prima sezione penale Alfonso Malato, davanti al quale, in base a un meccanismo di assegnazione automatica, era stato indirizzato il procedimento, era incompatibile essendosi già occupato del caso in qualità di gip.

Tutti gli altri tentativi erano andati a vuoto fino al "trasloco" all'altra sezione dove ieri mattina, diciotti mesi dopo la conclusione dell'udienza preliminare, si sarebbe dovuto riprendere. L’avvocato Antonino Gaziano, difensore di alcuni imputati, però, ha fatto rilevare che pure il presidente della seconda sezione Wilma Angela Mazzara è incompatibile dato che ha disposto la confisca dei beni di uno dei principali imputati, l’imprenditore di Raffadali Daniele Rampello.

La circostanza le impedisce di celebrare il processo che, per l’ennesima volta, è stato rinviato di due settimane, per tentare di trovare una soluzione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • A Milano con la paura addosso, Daniele: "Coronavirus? Ho un consiglio per i miei concittadini"

  • Su e giù dai carri e continue risse, il questore "ferma" il Carnevale di Palma

  • Mandorlo in fiore annullato per rischio Coronavirus, ma quattro gruppi folk sono in arrivo in città

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento