“L’Europa inizia a Lampedusa”, attesi nell'isola oltre 200 studenti

Arrivano da tutta Italia, ma anche da Austria, Francia, Spagna e Malta, per confrontarsi, dibattere e approfondire i temi dell’immigrazione

Foto da Instagram

Sono 200 le studentesse e gli studenti che si ritroveranno a Lampedusa per confrontarsi, dibattere, approfondire i temi dell’immigrazione, dell’integrazione e dei diritti delle e dei rifugiati e delle e dei richiedenti asilo. Arrivano da tutta Italia, ma anche da Austria, Francia, Spagna e Malta per il progetto “L’Europa inizia a Lampedusa”. una quattro giorni, da sabato 30 settembre a martedì 3 ottobre, di workshop, incontri, faccia a faccia con migranti e superstiti, esperti e addetti ai lavori.

Insieme alle ragazze e ai ragazzi, quest’anno, ci saranno anche il presidente del Senato Pietro Grasso e la ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli.

Le ragazze e i ragazzi che saranno a Lampedusa frequentano l’ultimo triennio delle scuole secondarie di II grado e provengono da 35 istituti italiani e da 4 istituti di altri paesi europei (Austria, Francia, Malta e Spagna). Con loro anche 40 studentesse e studenti dell’isola e una rappresentante della European Agency For Special Needs and Inclusive Education. Le alunne e gli alunni sono stati selezionati nelle oltre 230 scuole che hanno risposto al bando di concorso lanciato nel maggio scorso dal Miur.

Il programma è ricco di momenti di approfondimento: domenica primo ottobre, presso l'Area Marina Protetta, si terrà "Il racconto dei fatti: cronache di un naufragio", a cura del Comune di Lampedusa e Linosa; lunedì pomeriggio 2 ottobre è previsto l'incontro con donne e uomini superstiti della tragedia di quattro anni fa subito dopo il confronto si sposterà in piazza Castello con il presidente Grasso e la ministra Fedeli (la discussione sarà moderata dal giornalista Giorgio Zanchini, di Rai Uno).

Nell'occasione sarà anche inaugurata la “sezione giovani” del Museo della Fiducia e del Dialogo (in corso Roma) che raccoglierà opere artistiche, fotografiche e video, testimonianze e testi in versi o in prosa prodotti dalle ragazze e dai ragazzi. In serata, Grasso e Fedeli ceneranno con le studentesse e gli studenti. 

Sempre nelle giornate di domenica e lunedì, presso l’Istituto omnicomprensivo Luigi Pirandello, si svolgerà il programma di studio e di confronto dell'iniziativa con diverse sezioni di workshop che saranno realizzate grazie anche al contributo delle associazioni nazionali e internazionali del settore. Per le studentesse e gli studenti sarà un’occasione di apprendimento formale e informale.

Gli appuntamenti si concluderanno con la marcia di martedì 3 ottobre per la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione (riconosciuta dalla legge n. 45 del 21 marzo 2016) che si snoderà da piazza Castello, alle 8.30 del mattino, per poi raggiungere il monumento Porta d'Europa, opera di Mimmo Paladino. Sfileranno le studentesse e gli studenti che hanno partecipato alle giornate di studio, ma anche le migranti e i migranti superstiti del naufragio. Parteciperanno, tra le autorità, oltre a Grasso e Fedeli, anche Stephane Jaquemet, delegato dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) per il Sud Europa, e il sindaco di Lampedusa Salvatore Martello. Davanti alla Porta d'Europa si celebrerà un momento di raccoglimento con padre Mussie Zerai e l'Arcivescovo di Agrigento Francesco Montenegro. A conclusione della cerimonia è prevista la commemorazione in mare a bordo delle motovedette della Guardia Costiera e delle barche dei pescatori di Lampedusa.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Togliete quella targa", la petizione contro la scritta "Girgenti" raccoglie 457 firme

  • Cronaca

    Cappotta con l'auto per evitare un animale selvatico, ferito un uomo

  • Cronaca

    Truffe e furti nell'Agrigentino, nei guai nove persone: applicati i fogli di via

  • Cronaca

    "Pericolosi per la sicurezza pubblica", dalla Questura arrivano gli avvisi orali

I più letti della settimana

  • Crollo del ponte Morandi, tra le vittime c'è anche un agrigentino

  • L'auto finisce fuori strada, muore un bambino di 7 anni

  • Paura in spiaggia, si sbriciola il costone di Zingarello: si scava tra le pietre

  • Si è spento il vicesindaco di Raffadali, addio al ginecologo Franco La Porta

  • Scomparsa 27enne favarese, ore d'angoscia per i familiari

  • L'incidente mortale sulla statale 189, Casteltermini è sotto choc

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento