"Estorsioni a clienti disabili", riparte processo ad avvocatessa e consulente

Il legale Francesca Picone e la sorella Concetta davanti al gup, la difesa chiede estromissione di due parti civili

Il tribunale di Agrigento

Riprende subito con una “battaglia” sull’ammissione di alcune parti civili il processo a carico dell’avvocato Francesca Picone e della sorella Concetta, consulente di un patronato, accusate di estorsione e tentata estorsione ai danni di due clienti dello studio legale. Ieri mattina, dopo il rinvio del 22 gennaio, per un problema legato alle notifiche, è ripartita l’udienza preliminare davanti al gup Alfonso Malato.

I difensori delle imputate, gli avvocati Angelo Farruggia e Annalisa Russello, hanno presentato una memoria di dodici pagine con la quale chiedono, per ragioni formali legate alla precedente costituzione, di escludere dal processo due parti civili. Nei mesi scorsi la Cassazione ha confermato l'ordinanza del gup Stefano Zammuto che anziché emettere la sentenza, restituì gli atti al pm ritenendo che “il fatto fosse diverso da come descritto nei capi di imputazione".

Secondo l’accusa l’avvocato Picone, che in una circostanza avrebbe avuto il supporto della sorella Concetta, che lavora in un patronato come consulente fiscale, avrebbe costretto alcuni clienti che assisteva in una causa previdenziale per ottenere l’indennità di accompagnamento per figli o familiari disabili, a pagare una parcella ulteriore a quella stabilita dal tribunale. Sulla base dell'ordinanza del precedente gup il processo è ripartito ieri con nuovi capi di imputazione. Le accuse sono state, in particolare, rimodulate nella descrizione della condotta. Le presunte vittime si erano costituite parte civile con l’assistenza degli avvocati Salvatore Pennica, Giuseppe Arnone, Arnaldo Faro e Gisella Spataro. I difensori degli imputati hanno chiesto l’estromissione di un ex cliente disabile dell’avvocatessa imputata e della moglie. Il giudice scioglierà la riserva il 19 febbraio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

  • Mette in vendita i mobili e le rubano 1.050 euro dal bancomat: ecco la nuova truffa

  • "Sesso orale con due allievi minorenni", istruttore di tennis riprova a patteggiare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento