"Estorsione e tentata estorsione", il Pm chiede 5 anni per l'avvocato Picone

Un anno e otto mesi sono stati invece invocati, dal pubblico ministero Alessandra Russo, nei confronti della sorella Concetta, consulente fiscale di un patronato 

Il pubblico ministero Alessandra Russo ha chiesto - durante la sua requisitoria, tenuta davanti al giudice del tribunale di Agrigento Alfonso Malato, - la condanna, per le ipotesi di reato di estorsione e tentata estorsione, a 5 anni di reclusione per l'avvocato Francesca Picone e di un anno e otto mesi nei confronti della sorella Concetta Picone, consulente fiscale di un patronato. 

Estorsioni a disabili, scontro in aula: Arnone indagato per stalking all'imputata  

Il Pm ha chiesto anche - per l'avvocato Picone - l'interdizione dai pubblici uffici. Durante l'udienza di oggi c'è stata anche l'arringa degli avvocati Giuseppe Arnone e Daniela Principato. L'avvocato Arnone ha usato parole gravissime ed ha depositato una citazione di danni in danno di alcuni pubblici ministeri e dello Stato. 

Si sono registrate contrapposizioni forti. La prossima udienza è fissata per il 13 luglio e prenderanno la parola gli avvocati Salvatore Pennica, Arnaldo Faro e Spataro. 

Parti civili chiedono di produrre nuovi atti 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: una persona in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

  • Bimba di 9 anni muore per aneurisma cerebrale, atto d'amore dei genitori: donati gli organi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento