Carcere di Sciacca, stop autobotti: nuova condotta e acqua corrente

Con l’obiettivo di risolvere il problema di approvvigionamento al carcere, il gestore del servizio idrico ha attivato una nuova condotta di una lunghezza pari a 530 metri, completamente a servizio della struttura penitenziaria con erogazione continua

Da circa dieci giorni, la struttura penitenziaria di Sciacca non è più fornita a mezzo autobotte. 

Lo comunica Girgenti acque che, con l’obiettivo di risolvere il problema di approvvigionamento al carcere, da sempre alimentato tramite servizio di autobotti, ha attivato una nuova condotta di una lunghezza pari a 530 metri, completamente a servizio della struttura penitenziaria con erogazione continua.

Potrebbe interessarti

  • Come organizzare la grigliata perfetta. Ecco cosa serve per una serata attorno alla brace

  • La birra come prodotto di bellezza

  • I centrotavola più originali per le vostre cene

  • Nuotare fa bene a corpo, mente e anima

I più letti della settimana

  • Incidente ad Alessandria, perde controllo della moto di ritorno dal mare: morto geometra

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • Camilleri sepolto nella sua Porto Empedocle? Ecco il retroscena

  • Muore vecchio boss di Palma, il questore dispone: niente funerali

  • "Mi ha minacciata e violentata": donna denuncia bracciante agricolo

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento