Carcere di Sciacca, stop autobotti: nuova condotta e acqua corrente

Con l’obiettivo di risolvere il problema di approvvigionamento al carcere, il gestore del servizio idrico ha attivato una nuova condotta di una lunghezza pari a 530 metri, completamente a servizio della struttura penitenziaria con erogazione continua

Da circa dieci giorni, la struttura penitenziaria di Sciacca non è più fornita a mezzo autobotte. 

Lo comunica Girgenti acque che, con l’obiettivo di risolvere il problema di approvvigionamento al carcere, da sempre alimentato tramite servizio di autobotti, ha attivato una nuova condotta di una lunghezza pari a 530 metri, completamente a servizio della struttura penitenziaria con erogazione continua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento