Sbarchi senza fine a Lampedusa, Martello: "Ministro svuoti l'hotspot"

Sull'isola è emergenza, il primo cittadino ha "chiamato" a raccolta le istituzioni

Totò Martello

"Il ministro svuoti l’hotspot”. E’ questa la richiesta del sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello. L’isola, in queste ore, è stata oggetto di sbarchi e continui arrivi. Il primo cittadino ha voluto lanciare un accorato appello alle istituzioni.

Sbarchi nella notte a Lampedusa: hotspot più che mai al collasso

"Sì accoglienza nel rispetto delle popolazioni locali. Continuiamo a sostenere che non si può negare l'accoglienza a chi ha bisogno di aiuto - fa sapere Martello all'Ansa -  ma con altrettanta nettezza dico che l'accoglienza deve avvenire all'interno di regole certe e nel rispetto della popolazione locale. Chiedo - dice - dunque al ministro degli Interni di attivarsi immediatamente per superare la situazione critica che stiamo vivendo a Lampedusa a causa del sovraffollamento del centro di accoglienza, anche con interventi di aerei per il trasferimento dei migranti. Ma è evidente - aggiunge - che non si può sempre rincorrere l'emergenza, che c'era prima e che continua ad esserci: serve un impegno forte del Governo Italiano che per attivare procedure automatiche e continue per portare avanti un'accoglienza ordinata e sicura. Non si può scaricare tutto su Lampedusa e sui lampedusani". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento