Due rapine a mano armata in altrettanti distributori di carburante: è di nuovo emergenza?

I criminali sono tornati in azione dopo un periodo di relativa calma apparente

Due rapine, a poca distanza l'una dall'altra, sono state messe a segno - durante il week end - tra contrada Madonna dell'Aiuto e Grottarossa. Obiettivo dei rapinatori il distributore di carburanti Q8 e l'altro impianto di contrada Grottatossa che ha l'insegna "Sicilpetroli". Lo riporta oggi il Giornale di Sicilia. Simile, se non identico, il modus operandi che potrebbe essere opera se non degli stessi soggetti almeno di un unico gruppo.

I rapinatori sono arrivati a bordo di un mezzo e al momento di entrare in azione si sono presentati con il volto travisato ed armati. Nel caso dell'impianto Q8 di contrada Madonna dell'Aiuto il bottino è stato quantificato in circa 500 euro. Non si conosce ancora il bottino della rapina ai danni del distributore di carburanti di contrada Grottarossa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • La tempesta tiene in ostaggio la provincia, è allerta "arancione": ecco dove resteranno chiuse le scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento