Donna morta nel naufragio, in tasca il suo passaporto e quello delle figlie

Le due piccole risultano essere all'hotspot di contrada Imbriacola. Polizia e Procura stanno adesso cercando di capire se il padre delle bambine sia ancora in vita

FOTO ARCHIVIO

In tasca aveva il suo passaporto e quello delle sue due bambine. E' emerso dall'ispezione cadaverica effettuata su una delle cinque salme recuperate ieri, dopo il naufragio di sabato scorso ad un miglio dall'isola dei Conigli di Lampedusa. Si tratta di una giovanissima donna originaria del Marocco.

Il naufragio davanti l'isola dei Conigli, si ascoltano i superstiti: "Eravamo 170 e siamo partiti dalla Libia"

Le due bambine risultano essere all'hotspot di contrada Imbriacola. Polizia e Procura stanno adesso cercando di capire se il padre delle bambine sia ancora in vita.

La donna è, dunque, una delle cinque vittime accertate del naufragio di sabato scorso avvenuto di fronte l'isola dei Conigli a Lampedusa. I soccorritori hanno tratto in salvo 149 persone. I dispersi sono circa quindici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro: si ribalta il trattore e muore un 53enne

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Morta di malaria a 44 anni dopo una vacanza in Nigeria

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento