Il consigliere Rita Monella dona i gettoni di presenza all'Hospice

Serviranno per l'acquisto di arredi vari, tra cui un divano e suppellettili per le stanze. La prossima donazione, invece, si pensa andrà in favore di situazioni di disagio economico in centro storico

I Cinque Stelle all'ospedale "San Giovanni di Dio"

"E' una 'restituzione', non una forma di beneficenza". Così il capogruppo al consiglio comunale del movimento 5 Stelle, Rita Monella, ha ancora una volta definito la destinazione all’ospedale di Agrigento “San Giovanni di Dio”, e più in dettaglio al reparto Hospice, delle somme percepite come gettone di presenza.

In realtà di tratta di qualche centinaio di euro che serviranno per l’acquisto di arredi vari, tra cui un divano e suppellettili per le stanze. "E' il mantenere un impegno preso in campagna elettorale, nulla di straordinario, già fatto dall'altro portavoce. Per noi cinquestelle è una cosa normale", ha detto Emanuele Dalli Cardillo.

Alla conferenza erano presenti diversi esponenti dei cinquestelle a livello provinciale, altri invece erano assenti per via della neve che ha reso impossibile loro raggiungere Agrigento.

La prossima "devoluzione", invece, si pensa andrà a favore di situazioni di disagio economico in centro storico.

"La scelta di devolvere i gettoni delle commissioni tramite l’associazione 'Pallium' al reparto hospice dell’ospedale di Agrigento, - ha detto il consigliere in una nota - nasce da una sensibilità particolare d’accoglienza e d’amore verso chi sta soffrendo ed è finalizzata ad aiutare queste persone a vivere questa esperienza nel modo più sereno ed armonioso possibile". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento