Dolce e Gabbana donano somme per il restauro di palazzo Ducale

Il marchio ha regalato anche un progetto di "floral design" per la riqualificazione dei giardini della villa comunale e del corso di via Turati

L'allestimento curato ieri

Non solo visibilità per un centro storico affascinante ma poco conosciuto, ma anche vere e proprie donazioni che potrebbero contribuire al miglioramento della città del "Gattopardo".

La D&G, dopo la serata a Palma di Montechiaro, ha infatti voluto contribuire donando delle somme per il restauro del palazzo ducale Tomasi di Lampedusa all'interno del quale resteranno, in maniera permanente, parte degli allestimenti e dei decori realizzati per gli eventi. Ma non è finita qui perché Dolce&Gabbana ha sviluppato e donato anche un progetto di "floral design" per la riqualificazione dei giardini della villa comunale e del corso di via Turati.

In occasione della serata Sylvia Mantella, filantropa canadese, cliente e amica del brand, ha donato un abito alta moda che possiede e ha indossato per un evento alta moda a New York (si tratta dell’abito Gattopardo, dedicato al romanzo di Tomasi di Lampedusa) alla principessa Carine Vanni Mantegna di Gangi, attuale proprietaria di palazzo Gangi - Palermo, dove la scena finale del film "Il Gattopardo", di Luchino Visconti, è stato girato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta di malaria a 44 anni dopo una vacanza in Nigeria

  • Incidente sul lavoro: si ribalta il trattore e muore un 53enne

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento