L'Iseda alza la voce: "Tolleranza zero per chi non differenzia bene"

La società che gestisce il servizio dei rifiuti: "Già segnalato al Comune chi conferisce in modo non corretto"

"Tolleranza zero per chi effettua la differenziata in modo non conforme", ad annunciarlo è l'Iseda che spiega: "E' finito ufficialmente oggi il periodo di “tolleranza” che era stato concesso ai cittadini agrigentini che ormai dai primi di marzo, effettuano la raccolta differenziata". 

Il problema, però, è che in molto zone della città, anche centrali, i mastelli da giorni non vengono svuotati anche se conferiti in maniera corretta. 

L'impresa aggiunge: "Da questa mattina infatti, gli operatori ecologici, hanno iniziato a non raccogliere i rifiuti conferiti in maniera non conforme. In sostanza, devono essere seguite tutte le indicazioni contenute nelle brouchure informative date agli utenti al momento della consegna dei mastelli. La spazzatura deve essere esposta negli orari fissati nei mastelli del colore assegnato al tipo di rifiuto. Il risultato - aggiunge la nota - è stato che in diverse zone della città, i cittadini hanno ritrovato i rifiuti non conformi, esattamente dove li avevano lasciati. Purtroppo, fino al pomeriggio, è stato preso atto, che in molti non avevano riportato in casa carta e cartone e in alcuni casi anche umido, lasciando il tutto davanti ai portoni, sui marciapiedi o addirittura lungo le strade di accesso".

“Questa decisione – spiegano dalle imprese – è stata presa sia perchè sono ormai passati quasi 9 mesi dall'avvio del porta a porta, sia perchè il Comune ci ricorda spesso e volentieri di non fare deroghe ed eccezioni per chi non differenzia nella maniera più corretta. Lanciamo un appello a tutti gli agrigentini ad attenersi a quelle che sono le norme per una giusta raccolta differenziata lasciando la spazzatura dentro i mastelli negli orari fissati dai regolamenti comunali, con i sacchetti appropriati e senza mischiare i rifiuti in nessun modo”.  

Già questo pomeriggio l'Iseda ha provveduto ad inviare a tutti gli uffici competenti del Comune, le segnalazioni di tutti gli indirizzi dove sono stati rinvenuti e non raccolti, rifiuti non conformi.

Intanto questa mattina, i sindacati di categoria degli operatori ecologici di Cgil, Cisl e Uil, hanno revocato le due ore di assemblea precedentemente indette. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Vendeva droga davanti le scuole e nascondeva l'hashish nelle scarpe e negli slip", arrestato

  • Cronaca

    Porto Empedocle è ormai una discarica a cielo aperto, continua lo sciopero dei netturbini

  • Cronaca

    Ruote tagliate e carrozzeria rigata, scatta la "caccia" al vandalo: un denunciato

  • Cronaca

    "Spacciava hashish in via Pirandello", arrestato un 17enne

I più letti della settimana

  • La rivolta dei pastori sardi fa eco nell'Agrigentino, Emanuel: "Ho 23 anni, qual è il nostro futuro?"

  • "L'ho visto a terra maciullato", racconto schock di un collega dell'operaio morto in cantiere

  • Traffico di droga, scoperta una associazione a delinquere: 15 arresti

  • Traffico di hashish, scatta il blitz "Mare magnum" con 15 arrestati: ecco tutti i dettagli

  • "Hanno estorto 250 mila euro all'impiegato infedele delle Poste": arrestata una coppia

  • Scavalca il guard-rail e prova a gettarsi dal ponte: donna salvata dalla polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento